853 milioni euro fino al 2033

Incrementare il patrimonio destinato all’edilizia residenziale sociale, rigenerare il tessuto socio-economico e incrementare l’accessibilità e la sicurezza degli spazi pubblici.

Il bando si rivolgerà ai Comuni con situazioni di marginalità economica e sociale importanti, degrado edilizio e carenza di servizi, oltre a spazi consistenti e inutilizzati da riqualificare.
 
Il finanziamento massimo che potrà essere richiesto al MIT è di 20 milioni di euro per ciascun progetto.
 
I progetti finanziabili dovranno essere legati a:
sviluppo di dotazioni urbane e di “servizi connessi all’abitare” come il primo soccorso, il medio e piccolo commercio, gli spazi collettivi e relazionali;
riconversione di immobili e spazi oggi inutilizzati pubblici e privati;
- manutenzione straordinaria;
- miglioramento sismico, sostenibilità energetica e innovazione tecnologica con la trasformazione di edifici da tradizionali a intelligenti, fibra ottica e incremento della domotica;
- co-house, spazi di socializzazione all’interno dei condomini, residenze temporanee destinate a studenti.
 
Verrà, infine, rifinanziato e migliorato l'accesso al “Fondo Piccoli Comuni” rendendo ancora più veloce la realizzazione degli interventi già cantierabili.